LAVENO MOMBELLO - 02.03.2014 - E scomparso uno dei principali artefici del "Presepio Sommerso di Laveno Mombello ", il veterano dei sub Ovidio Garolla 76 anni, socio fondatore del sodalizio lavenese. Ne ha dato la triste notizia lo stesso presidente della Nuova Associazione Amici del Presepio Sommerso Marco Lanteri, nel porgere le condoglianze ai parenti tutti, ed esprimendo il dolore del direttivo e dei soci. Grande personaggio Ovidio Garolla e non solo per il lavenese, visto che è stato socio, ed anche presidente della Lugano Sub, città in cui ha lavorato per decenni nel campo edile.

A lui si deve anche la posa della statua del Cristo degli Abissi a Punta Granelli, quando nel 1975, con la moglie anche lei appassionata dello sport subacqueo, insieme ad altri amici della Sub Lugano, nella notte della vigilia di Natale posarono in una grotta sommersa a Punta Granelli, poco fuori Laveno, in comune di Castelveccana, la statua del Cristo degli Abissi, che diede poi vita ad una serie di cerimonie religiose, sulla stessa spiaggia, che durante le quali oltre al prevosto di Laveno, si registrò anche la partecipazione del primo Priore di Santa Caterina del Sasso padre Angelo Maria Caccin. Da questa iniziativa per poche persone, si pensò 35 anni fa, alla realizzazione del Presepe Sommerso di Laveno. Poi lo stesso Garolla, con alcuni amici eresse l'attuale cappella, che sempre presso Punta Granelli, vuole ricordare tutti gli scomparsi del Verbano. Punta Granelli è nel frattempo diventata una delle principali palestre del Lago Maggiore per i subacquei. Per circa 30 anni fu protagonista con la moglie, di posare nella greppia del Presepio Sommerso di Laveno, alla vigilia di Natale, insieme ad altre decine di sub, la statua del Gesù Bambino. I suoi funerali si svolgeranno lunedì 3 marzo alle ore 14, nella chiesa parrocchiale dell'Invenzione di Santo Stefano Proto Martire di Mombello. (C.P.)