e con alle spalle l'organizzazione di esercitazioni nazionali, regionali e provinciali. A questo si uniscono le centinaia di incendi boschivi spenti negli anni in tutta la provincia e persino in Liguria e il dare vita ad altri nuovi gruppi di protezione civile nel Varesotto. Nel curriculum dei volontari c'è anche la partecipazione ad operazioni in Friuli, Irpinia, Aquila, Campania e Basilicata, Emilia Romagna, ma anche ad Alba in seguito ad esondazioni e in Croazia. Per non parlare delle centinaia di interventi per frane e smottamenti a livello locale (uno dei quali è costato due vittime a Cerro cinque anni fa) e delle periodiche esondazioni del lago, con oltre 250 interventi all'anno. Ora anche i nuovi volontari sono pronti per fronteggiare le eventuali emergenze, unendosi ai volontari che già prestano la loro opera da tempo, nel medio Verbano. Tra le diverse attività, c'è anche l' uso di motoseghe per ridurre in pezzi gli alberi crollati, la disinfestazione dai calabroni, l'uso dei mezzi nautici, di cui la prociv lavenese dispone, sulle spiagge e la ricerca di persone scomparse.