E’ stato quindi raggiunto l’accordo per la costituzione del nuovo “Consorzio dei Laghi” tra le due società, che vede appunto impegnate da una parte la Gestione Governativa Navigazione Laghi (GGNL) e dall’altra la Società di navigazione del Lago di Lugano (SNL), grazie all’impegno delle due Concessionarie ed il supporto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano e l’Ufficio Federale dei trasporti del Cantone Ticino. Il nuovo Consorzio, in sintesi, ha lo scopo di "favorire e promuovere la cooperazione tra le due Concessionarie per l’esercizio del servizio di navigazione sul Lago di Lugano e sul Lago Maggiore, negli ambiti di trasporto pubblico e servizi turistici con miglioramenti tariffari, estensione degli abbonamenti trasporti, partecipazione a progetti Interreg d’integrazione e promozione del trasporto pendolare via lago, e molto altro ancora. La trattativa ha conosciuto momenti non facili, ma con l’accordo raggiunto viene assicurata l’attività di linea e turistica sul bacino svizzero del Lago Maggiore e può iniziare ora una nuova fase della storia della navigazione sui laghi internazionali tra Svizzera e Italia, con un sicuro impatto positivo sul contesto socio economico del territorio ed il conseguente sviluppo di nuove opportunità occupazionali. Il raggiungimento di tale accordo rientra nell’ambito dell’attività promossa dal Memorandum d'Intesa siglato il 31 maggio 2016 dalla Consigliera federale Doris Leuthard e dal Ministro italiano delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio con cui è stato istituito un gruppo di lavoro bilaterale finalizzato all’individuazione delle misure opportune per promuovere la navigazione sui laghi Maggiore e di Lugano”. La nascita del Consorzio dei Laghi rappresenta il primo importante passo per la ripresa del servizio di navigazione nel bacino svizzero del lago Maggiore. La ripresa della Navigazione è fissata per l’inizio di aprile.