L’iniziativa fornisce ai docenti coinvolti la possibilità di soggiornare in un altro Stato Europeo, per ampliare la conoscenza degli approcci didattici e metodologici di altre nazioni e allo stesso tempo potenziare e/o perfezionare le proprie competenze linguistiche. Attraverso questo progetto si potrà avviare nella scuola primaria e secondaria, il percorso volto all’utilizzo della metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), ovvero l’apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare. Vi parteciperanno sette insegnanti: 4 della scuola primaria e 3 della scuola secondaria. Due insegnanti, Bais Serena e Maestri Viviana, saranno coinvolte in un’attività di job shadowing, ovvero un’attività di formazione di tipo più informale che si svolge solitamente in una scuola o in un'organizzazione che si occupa dell’istruzione scolastica. In particolare l’insegnante Bias trascorrerà 30 giorni in una scuola primaria del sud della Francia, invece la docente Maestri trascorrerà 21 giorni presso una scuola primaria Inglese. In tal modo entrambe avranno la possibilità di perfezionare la conoscenza della lingua e al contempo acquisire e sperimentare nuovi modelli didattici. Le altre cinque docenti, Donatella Caroppo, Silvana Ingrassia (scuola primaria) e Grazia Cistullo, Manuela Trevisan, Nausicaa Zarantonello (scuola secondaria di I grado), si recheranno per 15 giorni in Inghilterra presso dei College, ove potranno seguire corsi di formazione per approfondire la conoscenza della lingua inglese o acquisire e sperimentare nuove metodologie didattiche. La prima docente è partita lo scorso 19 marzo 2017. Un'altra insegnante è partita il 28 maggio per condividere e osservare nuove metodologie e strategie didattiche con i colleghi di una scuola primaria del sud della Francia. Rientrerà il prossimo 28 giugno 2017. Tutte le altre docenti porteranno a compimento l’esperienza entro febbraio 2018.