Diverse le vetture rimaste bloccate e aiutate dai passanti ad uscire dalla pozza d'acqua, sino all'arrivo della protezione civile, chiamata sul posto dagli spaventati abitanti della zona e dalla proprietaria di un’abitazione posta al piano terra che si è vista allagare completamente l’abitazione e gli scantinati. Il transito delle vetture ha causato ondate che hanno peggiorato la situazione. La protezione civile ha pertanto bloccato la via ed ha iniziato a rimuovere i detriti dalle tombinature poi l’apertura di un cancello con la base in lamiera che impediva il deflusso delle acque verso il Boesio ha finalmente liberato la strada. Bloccata e allagata anche la via Profarè con altre vetture in panne, sono saltati i tombini in via Bellorini, di fronte al parco degli alpini e sul lungo lago di Cerro, creando pericolo per la viabilità e le persone.Gli interventi sono stati seguiti dal sindaco Ercole Ielmini e questa mattina i tecnici hanno visionato la situazione per porre in atto i necessari rimedi.