LAVENO MOMBELLO – 05.01.2014 - Si chiude, con la Festa della Befana, a cura della Pro Loco e dei “Nuovi Amici del Presepio Sommerso” il Natale Lavenese giunto alla sua 34 esima edizione. Ricca come sempre la cornice di eventi e s’inizia già oggi, domenica 5 gennaio, alle ore 14,30, quando in Piazza Caduti del Lavoro sarà di scena il Gruppo Folcloristico lavenese “Sem Chi Insci”. Domani, 6 gennaio, sempre in piazza Caduti del Lavoro il primo concerto del 2014 del Gruppo Filarmonica Giuseppe Verdi di Laveno Mombello alle ore 15. Già verso mezzogiorno però la Pro Loco di Laveno, sarà presente in piazzale Europa

con la distribuzione di panettone, cioccolata calda, caramelle e pop corn, per i bambini con le befane. Ci sarà anche la possibilità di giri turistici di Laveno a cavallo o in carrozza. Alle 14,30 in piazza Caduti del Lavoro si svolgeranno le premiazioni dei concorsi vetrine dedicate al Natale, a cui vi hanno aderito i commercianti e quello dei disegni natalizi a cui hanno preso parte tutti i bambini delle Scuole Materne di Laveno Mombello. Ancora alle 14,30 inizieranno i lanci delle befane a cura del "Volo Libero Lago Maggiore", in collaborazione con Pro Loco e Prociv. Il gruppo del volo libero, anche quest’anno ha voluto mantenere questa tradizione con il lancio di dolci, sorvolando il centro di Laveno, attraverso dei piccoli paracadute lanciati dalle befane dal cielo. Dopo il lancio dalla vetta del monte del Sasso del Ferro, grazie agli impianti di risalita che funzioneranno per l’occasione, le befane planeranno nell’area sterrata del Gaggetto e poi giro in carrozza distribuendo dolciumi ai bambini. Si parla di decine di lanci spettacolari che coloreranno il cielo con le vele dei parapendii. Infine alle ore 18,00 Gran Falò della Befana nelle acque del lago e a cura dei “Nuovi Amici del Presepio Sommerso” in piazza Caduti del Lavoro, durante la giornata, distribuzione di cioccolata calda per i bambini e gustoso vin brulè per gli adulti. Si ricorda che sono disponibili piatti e brocchette in ceramica a ricordo della manifestazione natalizia. Sempre intensa è stata la presenza di visitatori, in questi giorni di festa alle 5 piattaforme d’acciaio, che sorreggono le 42 statue con al centro la Natività, deposte sul fondale del lago davanti a piazza Caduti del Lavoro. Statue che sono quasi ha grandezza naturale, con un peso complessivo di 18 tonnellate e che sono illuminate da 24 potenti fari subacquei. Si tratta di sculture in pietra di Vicenza, realizzate dallo scultore Tancredi.  (C.P.)